Snejanka Mihaylova
con Silvia Pasello
composizione musicale Lisa Holmqvist
con la partecipazione del Coro Arcanto di Bologna

nell’ambito del progetto biennale Madri Spirituali prodotto nel quadro di Cantiere Moline, da Emilia Romagna Teatro Fondazione
Il lavoro è curato e seguito dallo sguardo critico di Piersandra Di Matteo

Durata 2 ore
Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria
Prima assoluta

Si ringrazia AngelicA, Giovanna e Gloria Giovannini per la preziosa collaborazione

Da anni Snejanka Mihaylova conduce una ricerca sulla relazione tra teatro e pensiero, situando la propria pratica artistica al confine tra teatro, filosofia e editoria. Con Madri Spirituali, percorso di ricerca biennale (2015-2016) prodotto da ERT, l’artista bulgara continua la sua indagine sul ‘pensiero acustico’, sulla relazione tra pensiero e voce dedicandosi al tema dell’’incontro’ come trasmissione di conoscenza affettiva, potenzialità trasformatrice del pensiero. Conversazione con Silvia Pasello è la prima di una serie di ‘colloqui’ che investigano la nozione di ‘maternità spirituale’, mettendo a confronto differenti voci femminili, fra teatro, psicanalisi e religione. «Silvia Pasello – afferma Snejanka Mihaylova – è un’attrice che ha attraversato importanti momenti di storia del teatro italiano. Nella sua pratica ho sempre percepito l’instaurazione di una relazione singolare tra teatro e pensiero. Negli anni ho spesso discusso con lei sulle potenzialità della scena, sulla dimensione essenziale del teatro, quanto riconosce nell’esperienza della conoscenza una forza di vocazione. L’invito, questa volta, è a conversare su questioni che riguardano la sua relazione con il teatro, accogliendo uno spazio senza personaggio e copione, praticando ‘la relazione’ con sé, il mondo, l’altro come istanza inseparabile dalla vita».
Le conversazioni sono accompagnate da una ‘preghiera’ realizzata con la compositrice svedese Lisa Holmqvist.

Snejanka Mihaylova, biografia

Snejanka Mihaylova

Artista e autrice di origine bulgara. Vive tra Sofia e Amsterdam. Dopo gli studi in Filosofia del Linguaggio all’Università di Firenze, frequenta DasArts (Amsterdam) e Jan van Eyck Academie (Maastricht). Dopo aver condotto un percorso di ricerca intorno al problema della rappresentazione e dei suoi elementi, Eupalinos (2001-2006) con il quale vince il Premio Extra (2009), da avvio alla ricerca Theatre of Thought, in cui porta alle estreme conseguenze i paradigmi del teatro e realizza il libro omonimo (Critique & Humanism, 2011). Nel 2013 pubblica Practical Training in Thinking (The Last Books Edition), prodotto, e poi acquisito, nella collezione permanente dello Stedelijk Museum. Nel biennio 2013-2014, If I Can’t Dance produce A Song. Nel 2015 oltre al lavoro Acoustic Thought (libro e canto), indagine sulla relazione tra pensiero e voce, inizia il progetto biennale MADRI SPIRITUALI.
×