ideazione e coreografia Virgilio Sieni
musica Corale Savani di Carpi
direttore Giampaolo Violi
assistenti al progetto Gaia Germanà e Daina Pignatti
interpreti Corale Savani e Samuele Baschieri, Caselli Silvia, Mariateresa Diomedes, Gianfranco Giannerini, Franca Giovanardi, Margherita Giovannini, Lorena Grattoni, Camilla Guarino,Camilla Gualdini Casadei, Giuseppina Monaco, Anna Moruzzi, Maria Letizia Obertis, Lea Oppenheim, Andrea Pelati, Serena Saba,Viola Sansone, Elisa Tinti, Goffredo Togliani, Roberto Tomesani,Uliano Vescovini

Compagnia Virgilio Sieni
in collaborazione con Emilia Romagna Teatro Fondazione
ospitalità LAMINARIE/DOM la cupola del Pilastro Bologna nell’ambito del Progetto interregionale di residenze artistiche realizzato con il contributo di Regione Emilia-Romagna
Si ringrazia Franca Zagatti

durata 50’
prima assoluta

Brevi danze generate da avventure del corpo. Gli interpreti, persone comuni, giovani e anziani, si incontrano a coppie sul piano del gesto, disposti verticalmente nello spazio, una coppia dietro l’altra. Ogni danza risveglia negli interpreti un bosco di risonanze, di movimenti che si elaborano per trasmissione destinando un avvenire a ogni dettaglio di fragilità e bellezza. Appare così un ballo che nasce dallo sguardo sull’altro, dall’idea di impronta e vicinanza, da una costante ricerca del senso di comunità. La Corale Savani modula ogni duetto assorbendone le intuizioni coreografiche secondo un sistema polifonico di accenni sonori che continuamente si dileguano in canzonette appena accennate.

Virgilio Sieni. biografia

Virgilio Sieni

Direttore della Biennale di Venezia, settore Danza, Virgilio Sieni è uno dei maggiori protagonisti della scena contemporanea europea.
Coreografo e danzatore “tra i pochissimi capaci tramite il movimento di dar vita a composizioni che parlano ancora dell’“umano”, delle sue debolezze e fragilità” (Goffredo Fofi), Sieni si è formato alla danza classica e contemporanea ad Amsterdam, New York e Tokyo, ma il suo percorso comprende anche studi di arti visive, architettura e arti marziali. Nell’83 ha fondato la Compagnia Parco Butterfly, che nel 1992 diventa Compagnia Virgilio Sieni, con cui, fra i tanti riconoscimenti, vince tre premi UBU – nel 2000, nel 2003 e nel 2011, anno in cui ottiene anche il premio della rivista “Lo Straniero”. In qualità di coreografo ospite, ha creato balletti per i principali Enti Lirici e istituzioni teatrali italiane: Teatro alla Scala di Milano, Teatro Comunale di Firenze – Maggio Musicale Fiorentino, Teatro Massimo di Palermo, Teatro San Carlo di Napoli, Teatro dell’Opera di Roma.
Osso, La natura della cose, tratto dal De rerum natura di Lucrezio con la collaborazione del filosofo Giorgio Agamben per la drammaturgia, Solo Goldberg Improvisation, Tristi tropici, liberamente ispirato all’omonimo testo di Claude Lévi-Strauss e De anima, ispirato ad Aristotele, sono alcuni dei titoli più significativi della sua produzione.
Per la creazione dei suoi lavori Sieni si è spesso avvalso della collaborazioni di artisti visivi, musicisti e compositori di fama, come Alexander Balanescu, Ennio Morricone, Steve Lacy, Francesco Giomi/Tempo Reale, Evan Parker, Stefano Scodanibbio, Grazia Toderi, Liliana Moro, Maurizio Nannucci, Flavio Favelli.
Insieme alla sua compagnia, Sieni affianca alla creazione di spettacoli un programma di ricerca, studio, diffusione del linguaggio coreografico contemporaneo articolato in progetti di residenza, produzione e formazione. Dal 2003 dirige infatti, a Firenze, Cango Cantieri Goldonetta e dal 2007 l’Accademia sull’arte del gesto, finalizzata alla trasmissione delle pratiche artistiche e alla definizione di un nuovo rapporto tra formazione e produzione, rivolto sia a professionisti che a gruppi di neofiti della danza, dall’infanzia alla terza età ai non vedenti.
Nel 2013 sieni è stato insignito del titolo di Cavaliere dell’Ordine delle Arti e delle Lettere dal Ministro della Cultura francese Aurelie Filippetti.

×

www.sienidanza.it